I VINI ROSSI VERONESI: istruzioni per l’uso

post

I VINI ROSSI VERONESI: istruzioni per l’uso

Verona è conosciuta in tutto il mondo per i suoi grandi vini. Ci sono molte guide che aiutano il consumatore a scegliere e, come spesso accade, troppe informazioni creano confusione.

Vogliamo qui riportare delle precisazioni che ci sembrano utili per programmare il vostro WINE TOUR e che vi aiuteranno nelle degustazioni in cantina.

 

Amarone, Recioto e Valpolicella sono tutti vini prodotti con in medesimo uvaggio.

 

CORVINA VERONESE, CORVINONE, RONDINELLA, MOLINARA e OSELETA

L’unicità del vino veronese rispetto a tutti gli altri grandi vini italiani sta proprio qui:

“Mentre altri grandi Rossi italiani sono ottenuti da un solo vitigno, questi grandi rossi veronesi sono la combinazione di uve autoctone che vengono sapientemente combinate dal vignaiolo!”

In un WINE TOUR non solo si apprezzerà il TERRITORIO, ma anche le scelte precise del vignaiolo. Quindi, più di ogni altro vino italiano, nel veronese si scopriranno:

TERRITORIO, ANNATA, UVAGGIO

 

l’uva CORVINA conferisce STRUTTURA al vino

l’uva CORVINONE PROFUMI e AMONIA

l’uva RONDINELLA conferisce ZUCCHERI e profumo

l’uva MOLINARA conferisce ACIDITA’

l’uva OSELETA rafforza la STRUTTURA e arricchisce la ricchezza olfattiva

 

Tutte queste uve provengono da VITIGNI AUTOCTONI, ovvero ORIGINARI DEL NOSTRO TERRITORIO, non trapiantato da altre aree!

 

Uve autoctone

 

 

il vantaggio di avere diverse uve  è quello di ridurre l’effetto annata nel vino che verrà prodotto.

Adesso altre indicazioni per saper meglio leggere l’ETICHETTA di un vino. Queste regole valgono per i nostri vini così come per altre zone italiane.

Relativamente al TERRITORIO per la produzione di valpolicella esiste una zona di produzione ben precisa denominata CLASSICA. Quindi, quando accanto al nome del vino troviamo scritto “CLASSICO”, significa che è stato prodotto in un’area geografica ben precisa. Qui sotto è rappresentata la zona a denominazione CLASSICA.

 

Vino Valpolicella, Zone di produzione

 

 

 

In etichetta può trovarsi poi, la dicitura di SUPERIORE. Il vino Valpolicella riceve la denominazione di superiore quando  l’affinamento in botte di rovere avviene per un minimo di 12 mesi a partire dal 1º gennaio successivo alla vendemmia e il grado alcolico risulta essere superiore a 12%.

 

Etichetta Vino

 

Un’altra annotazione frequente che si trova in etichetta è la dicitura RIPASSO, che sta ad indicare un particolare processo di produzione dove il vino è “ripassato” appunto nelle vinacce dell’amarone, così da garantire al vino una maggiore struttura e robustezza!

 

Con queste piccole nozioni avete gli strumenti per approfondire i grandi rossi veronesi e leggere ogni etichetta. Buon wine tour!

Simple Follow Buttons